top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreBarbara Brighenti

"L'unica costante è il cambiamento." Come mai allora è difficile cambiare?

Aggiornamento: 21 ago 2020

Una famosa frase di Eraclito recita "L’unica costante è il cambiamento."

Tutti noi ci siamo trovati a voler cambiare almeno una volta nella vita: in ambito lavorativo, famigliare, relazionale o riguardo alla nostra salute.

Se ci pensiamo, tutta la nostra vita è un “costante cambiamento”, ma a volte ci sono momenti in cui anche se una persona, razionalmente, sa di trovarsi in una situazione in cui sperimenta disagio e frustrazione, nonostante questo non riesce a mettere in atto il processo di cambiamento.


Perché a volte solo l'idea di affrontare un cambiamento ci sembra una montagna insuperabile?


I motivi possono essere diversi, variano da persona a persona, vediamone insieme alcuni:


  • ZONA DI COMFORT: un cambiamento implica uscire dalla nostra “comfort zone” per sperimentare strade diverse da quelle percorse finora. Alcune volte, pur sentendo l’esigenza di cambiare, può essere difficile uscire dalla zona di comfort perché all’interno di essa la persona si sente rassicurata dalle sue abitudini.


  • PAURA DELL’IGNOTO: un cambiamento significa andare incontro all’incertezza e all’ignoto e questo fa paura. Non essere sicuri di quello che ci sarà dall’altra parte porta la persona a chiedersi se veramente ne valga la pena oppure se rimanere sulle proprie posizioni, su cui la persona ha il controllo e quindi percepisce come sicure.


  • PAURA DEL FALLIMENTO: affrontare un cambiamento implica anche considerare la possibilità del fallimento. A volte le persone pensano di non essere in grado di affrontare il cambiamento perché ritengono di non avere le competenze o le risorse necessarie e quindi si fa strada la paura di fallire. Questi pensieri generano sentimenti di frustrazione che rendono più difficoltoso intraprendere la strada verso il cambiamento.


  • MOTIVAZIONE: la motivazione è un elemento fondamentale nel processo di cambiamento. Può capitare che le persone non si sentano abbastanza motivate nell’intraprendere azioni concrete verso il cambiamento e quindi sperimenteranno maggiori difficoltà e senso di frustrazione che potrebbe portarli a desistere.


Questi sono solo alcuni dei motivi che potrebbero ostacolare il processo di cambiamento.

Non sempre è facile individuarli, ma con l’aiuto di un professionista è possibile approfondire quali aspetti ostacolano il cambiamento ma anche quali sono le risorse a disposizione della persona per affrontare la situazione che crea disagio.


Può capitare di sperimentare situazioni di incertezza che portano a sentirsi confusi e smarriti, alcuni momenti della vita sono più difficili di altri.

Ma se questo disagio diventa ingestibile, tanto da impattare sulla quotidianità lavorativa, famigliare e sociale ( generando frustrazione, ansia, irritabilità, disturbi del sonno, difficoltà nelle relazioni …. ) allora può essere utile chiedere un aiuto esterno.


25 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page